Come Lavare I Piatti Guida Passo Passo

Dopo un pasto gustoso, lavare i piatti è un pensiero molto noioso. Tuttavia, con le giuste procedure, è semplice e non richiede molto tempo.

Bene condividi suggerimenti su come lavare i piatti a mano e anche in lavastoviglie.

Come Lavare I Piatti A Mano

Raschiare e sciacquare i piatti. Riempi un lavandino con acqua calda e sapone. Inizia lavando gli oggetti più piccoli e meno sporchi, come i fagioli. Usa una spazzola, un panno o una spugna per rimuovere lo sporco. Sciacquare l’oggetto, quindi metterlo su uno stendino. Successivamente, lavare piatti, tazze, successivamente pentole e padelle. Lavare i capi delicati per ultimi. Cambiare l’acqua quando necessario. Asciugare all’aria o asciugare con un asciugamano.

Come Lavare I Piatti A Mano

Non hai una lavastoviglie? O forse hai delle pentole e delle stoviglie fantasiose? Successivamente lavare i piatti a mano è la strada da percorrere.

Prima di iniziare, ti consigliamo di mettere su alcune buone canzoni o anche un podcast per tenerti occupato.

Cosa Ti Servirà

  • Acqua calda.
  • Detersivo per i piatti.
  • Strofinaccio, spazzola o spugna.
  • Spazzola abrasiva (opzionale).
  • Guanti di gomma.
  • Stendino.
  • Panno per piatti.

Qualcosa da notare

Sul mercato sono disponibili molti strumenti per lavare i piatti. Puoi scegliere possibilità profumate, opzioni eco-compatibili, scelte economiche e molto altro.

Indicazioni Passo Passo

1. Raschiare e risciacquare

Prima di iniziare a lavare i piatti, assicurati di raschiare tutto il cibo nella spazzatura o nel compost. Se hai un tritarifiuti, puoi usare anche quello.

Quindi, sciacquare i piatti. Questo rende molto più facile la pulizia profonda quando si tratta di esso. Sbarazzati di salsa, briciole e altri pezzi di cibo o bevande.

Attenzione

Non versare grasso nello scarico. Può ostruire. Piuttosto, aspetta che si indurisca, quindi raschialo dai piatti nella spazzatura.

2. Riempi

Riempi il lavandino o la ciotola con acqua calda e detersivo per i piatti, fino a riempirlo per circa tre quarti.

3. Lavare i piccoli oggetti

Ti consigliamo di iniziare prima con gli oggetti più piccoli e meno sporchi, come le posate. Ciò garantisce che la tua acqua non si sporchi così velocemente. In questo modo, non è necessario cambiare l’acqua con la stessa frequenza.

Metti tutte le posate nel lavandino e lascia bollire per circa un minuto. Quindi, 1 capo alla volta, indossando i guanti di gomma, prendi la spugna e strofina via sporco, cibo e residui.

Strofina la cosa sotto il rubinetto per un secondo veloce. Se hai una seconda vasca o bacinella, riempila con acqua tiepida e immergila per sciacquarla prima di passare al passaggio successivo.

Metti la cosa sullo stendino e ripeti i passaggi per ogni singolo prodotto.

Procedi con le tazze, poi le ciotole, dopodiché i piatti.

Suggerimento principale

Nel caso in cui hai lasciato i piatti per un po’, o hai degli ingredienti molto appiccicosi, usa una spazzola abrasiva. Questi aiutano ad eliminare i punti ostinati. Fai solo attenzione perché potrebbe graffiare i tuoi oggetti.

4. Lava gli oggetti più grandi

Ora è il momento di lavare gli oggetti più grandi e sporchi, come pentole, padelle, scodelle e utensili. Se la tua acqua è piuttosto sporca, buttala via e poi riempi il lavandino, aggiungendo altro detersivo per i piatti, fino a riempirlo per circa tre quarti.

Per fantasiose padelle antiaderenti, controlla le indicazioni del produttore. Questi richiederanno piccole quantità di detersivo per piatti e una spazzola non abrasiva.

Lascia che gli oggetti si impregnino nell’acqua per circa 10 minuti. Quindi lavare i piatti puliti con una spugna, un panno o uno strofinaccio. Entra in tutti gli angoli e le fessure, tra le aperture delle spatole, insieme ai manici delle pentole, insieme alla base delle padelle.

Sciacquare gli oggetti sotto il rubinetto o in un secondo lavandino.

Metti gli articoli sullo stendino mentre procedi. Per pentole e padelle e utensili in legno, asciugare immediatamente con un canovaccio.

5. Lavare le cose delicate

Scolare l’acqua. Aprire il rubinetto, ma tenere aperto il tappo del lavandino in modo che non si riempia d’acqua. Aggiungi un po’ di detersivo per i piatti alla spugna o al panno e rendilo umido in modo che si insaporisca. Ora è il momento di lavare cose delicate come coltelli, bicchieri eleganti e oggetti d’antiquariato.

Sciacquare prima il prodotto. Quindi strofina l’oggetto con una spugna o un panno insaponato. Potrebbe essere necessario usare più olio di gomito su punti ostinati o appiccicosi. Risciacqua via la schiuma, quindi metti il capo sullo stendino. Ripetere per ogni elemento.

Niente coltelli bagnati

Asciuga subito i coltelli, soprattutto se sono fantasiosi o costosi. Questo può fermare la deformazione o lo sfaldamento.

6. Piatti asciutti

Puoi asciugare i tuoi piatti all’aria in modo più semplice e igienico. Questo non richiede molto tempo, quindi torna tra circa un’ora per mettere via i piatti.

Tuttavia, se stai esaurendo lo spazio sullo stendino o vuoi che la tua cucina appaia più ordinata, puoi asciugare i piatti a mano. Utilizzare un canovaccio sterile e asciutto e pulire i piatti teneri. Cambia l’asciugamano quando diventa umido. Lasciarlo asciugare all’aria prima di metterlo nel cesto della biancheria per prevenire la formazione di muffe.

Asciuga immediatamente pentole e padelle per prolungare la durata di queste cose.

7. Ripulire

Ora i piatti sono puliti, pulisci il lavandino. Elimina i frammenti di cibo, quindi risciacqua il lavandino. Lavare con un detergente spray e una spugna, o semplicemente usare un po’ di detersivo per piatti!

Allontanati dalla spugna, dal panno o da altri utensili per piatti all’esterno per farli asciugare all’aria. Devi sostituirli ogni poche settimane.

Come Lavare I Piatti In Lavastoviglie

Una lavastoviglie può farti risparmiare molto tempo e può essere più efficiente dal punto di vista energetico rispetto al lavaggio dei piatti. Inoltre, impedisce quel dibattito dopo cena su Chi sta lavando i piatti?!

Indicazioni Passo Passo

1. Raschiare e risciacquare

Prima di caricare la lavastoviglie, assicurarsi che non ci siano grossi pezzi di cibo sui piatti.

Potresti voler sciacquare i piatti, ma non è necessariamente necessario. Se hai intenzione di accendere la lavastoviglie ogni giorno, ciò non fornisce il tempo allo sporco per aggrapparsi ostinatamente ai piatti. La lavastoviglie può occuparsene.

Ma nel caso in cui utilizzi la lavastoviglie solo poche volte alla settimana, sciacqua accuratamente i piatti prima di metterli in lavastoviglie . In caso contrario, il cibo potrebbe aderire ai piatti e la lavastoviglie potrebbe non essere in grado di pulirlo completamente. Inoltre, potrebbe avere un cattivo odore.

2. Caricare la lavastoviglie

È importante lavare correttamente la lavastoviglie in modo che i tuoi piatti diventino super puliti ma rimangano protetti.

Metti oggetti più grandi come taglieri sui bordi della base dei ripiani. Questo impedisce loro di colpire il braccio dell’acqua, assicurandosi che tutti i piatti siano puliti.

Mettere le ciotole sul ripiano superiore, capovolte, in un piccolo angolo. Ciò consente di risparmiare spazio e consente all’acqua di defluire dalle ciotole invece di sedersi all’interno.

Impila i tuoi piatti sulla griglia di base. Si consiglia di passare da piastre grandi a piastre piccole poiché ciò consente un migliore flusso d’acqua.

Aggiungi le posate al portaposate. Maggiore è la distanza tra le posate, meglio è. Alterna tra forchette e cucchiai a faccia in su o a faccia in giù per aiutare con il flusso d’acqua. I coltelli devono essere rivolti verso il basso per evitare danni ad altri oggetti.

Se le tue pentole e padelle sono lavabili in lavastoviglie, mettile a faccia in giù sul livello inferiore.

Per i bicchieri da vino, possono andare sullo scaffale di sicurezza se la tua lavastoviglie lo ha. Altrimenti, dovrebbero essere lavati a mano.

Metti gli occhiali e gli occhiali a faccia in giù tra i denti. Questo li mantiene in posizione in modo che nulla si rompa durante il ciclo. Anche gli utensili da cucina possono andare tra i rebbi, piatti e rivolti verso l’alto.

Per altre cose, puoi semplicemente abbinarle in base al potenziale. Ricorda che il cestello inferiore diventa più caldo di quello superiore. Quindi per i Tupperware di plastica, che potrebbero fondersi o deformarsi, consigliamo di metterli in cima.

Cose da evitare

Non sovraffollare la lavastoviglie perché le cose possono dividersi e il cibo potrebbe rimanere impigliato. Inoltre, non mettere mai oggetti in legno o tazze termiche in lavastoviglie. Molti articoli antiaderenti non sono lavabili in lavastoviglie, quindi assicurati di lavarli a mano.

3. Inserisci il detersivo

Usa il detersivo ideale per il tuo impianto. Molto probabilmente il tuo produttore consiglierà un marchio. Tuttavia, puoi provare un paio di detersivi diversi per trovare quello che funziona meglio per te.

Aggiungere la quantità consigliata nella fessura del detersivo e poi chiuderla.

4. Aggiungi brillantante (opzionale)

Se il tuo sistema ha un dosatore di brillantante, aggiungi il brillantante. Ciò contribuirà a prevenire macchie e residui di film. Può anche eliminare gli appiccicamenti in modo che non rimangano bloccati durante il ciclo di asciugatura. Puoi anche aggiungere aceto bianco in questo tostapane, che è utile quando hai l’acqua dura.

5. Valuta lo smaltimento dei rifiuti

Accendi il tritarifiuti prima di usare la lavastoviglie. Questo aiuta a garantire che lo scarico sia chiaro e pulito in modo che nulla si sia trasferito nella lavastoviglie.

6. Accendi la macchina

Utilizzare l’impostazione desiderata per lavare i piatti. Di solito, puoi usare l’impostazione eco o giornaliera, ma se hai piatti più sporchi, aggiusta di conseguenza.

Si consiglia di accendere la propria macchina di notte e di svuotarla durante il giorno. Questo ti aiuta a entrare in una buona routine e mantiene la macchina vuota durante il giorno. Ciò significa che puoi semplicemente accumularlo durante il giorno mentre vai!

7. Esegui e svuota

Dopo il ciclo, controlla cosa c’è di pulito e svuota la lavastoviglie. Se c’è un alimento bloccato all’interno del filtro o nello scarico, svuotarlo prima di eseguire il ciclo successivo.

Altri Suggerimenti Per Lavare I Piatti

Prima di andare, ricorda alcuni dei migliori consigli per lavare i piatti. Questi suggerimenti possono aiutarti a ottenere il massimo dalla tua normale routine di lavaggio dei piatti.

  • Elimina il cibo il più rapidamente possibile: più a lungo aspetti, più appiccicoso sarà probabilmente il cibo. Ciò è particolarmente vero per elementi come riso, pasta, porridge e uova.
  • Non è essenziale prelavare i piatti prima di metterli in lavastoviglie: ma nel caso in cui utilizzi la lavastoviglie solo poche volte alla settimana, dovresti farlo. In caso contrario, il residuo può aderire e venire via durante il ciclo di lavaggio.
  • Controlla costantemente la costruzione delle tue pentole e padelle: alcune, come la ghisa, non possono essere lavate con il sapone. Leggi i consigli del produttore per prolungare la durata dei tuoi piatti.
  • Come si può pulire un frullatore? Potresti riuscire a mettere la parte principale del frullatore nella lavastoviglie. Tuttavia, un consiglio veloce è quello di riempire il frullatore con acqua tiepida e una goccia di detersivo per piatti e iniziare a frullare! Questo entra in tutti gli angoli e le fessure e accelera il tempo di lavaggio.
  • Non mettere mai questi oggetti in lavastoviglie: buoni coltelli, tazze e tazzine isolanti, qualsiasi cosa d’argento o d’oro, bicchieri di cristallo, contenitori di plastica o alluminio usa e getta, pentole in ghisa e antiaderenti e utensili in legno.
  • Non impilare i piatti nel lavandino durante il giorno: questo può intimidire, ma in aggiunta significa che non puoi usare il lavandino con la stessa facilità durante il giorno. Impila i piatti dalla lavastoviglie mentre ti muovi o possiedi una bacinella per i piatti sporchi.
  • Indossare guanti: questo può proteggere la pelle dagli ingredienti nel detersivo per i piatti, ma consente anche di utilizzare acqua più calda che può accelerare il lavaggio.
  • Metti i giocattoli in lavastoviglie: Sì, giocattoli! Se i tuoi giocattoli per bambini hanno bisogno di una fantastica pulizia, puoi metterli in lavastoviglie. Assicurati solo che non ci sia il rischio che si sciolgano e tienili sul ripiano superiore per evitare che diventino troppo caldi.
  • Lava i piatti mentre cucini: lavare i piatti in una volta può far risparmiare acqua. Ma lavare i piatti mentre si procede, mentre si cucina, può rendere il lavoro più sopportabile. Mentre le cipolle stanno friggendo, lavate il coltello e il tagliere. Il multitasking è la strada da seguire!
  • Scegli spazzole per piatti piuttosto che spugne per piatti: sebbene le spugne siano molto popolari, impiegano più tempo per asciugarsi, quindi possono ospitare più batteri rispetto alle spazzole per piatti. I pennelli per piatti utilizzano setole sintetiche e si asciugano molto velocemente, il che li rende più igienici.

Domande Frequenti Sul Lavaggio Dei Piatti

È Possibile Utilizzare Panni In Microfibra Per Lavare I Piatti?

È possibile utilizzare panni in microfibra per lavare i piattiSì! Ci piace usare i panni in microfibra per lavare i piatti. Sono delicati, assorbenti e portano a termine il lavoro. Inoltre, possono essere lavati e riutilizzati molte volte.

Il Detersivo Per Piatti Può Uccidere I Batteri?

La maggior parte del detersivo per piatti non uccide i germi, ma piuttosto lo solleva dai piatti, quindi può essere sciacquato via con acqua. È possibile acquistare detersivo per piatti antibatterico che ucciderà i germi. Tuttavia, lavarlo via è abbastanza efficace.

Cosa Succede è Meglio Lavare I Piatti?

A condizione che sia caldo, è fantastico. Poiché il sapone rimuoverà germi e sporco, non vuoi che l’acqua calda purifichi i piatti. Comunque può essere troppo caldo per le tue mani. L’acqua deve essere abbastanza calda da avere la capacità di sciogliere e rimuovere grasso, sporcizia e altre situazioni appiccicose.

I Piatti Dovrebbero Essere Risciacquati Una Volta Sottovuoto?

Sì, il risciacquo delle stoviglie elimina la schiuma. Questo può rimuovere frammenti di batteri a cui si è attaccato il sapone e qualsiasi residuo di cibo. Il risciacquo assicura inoltre che non vi siano residui di pellicola sulle stoviglie.

Cosa Puoi Usare Per Lavare I Piatti Quando Corri Dal Detersivo Per I Piatti?

Hai corso dal detersivo per i piatti ma devi maneggiare alcuni piatti? Ecco alcune cose che puoi usare invece:

  • Limone: riempire il beccuccio con acqua tiepida e aggiungere due cucchiai di succo di limone. Immergere i piatti nella soluzione per 30 minuti prima di lavarli normalmente.
  • Sale: aggiungi due cucchiai di sale a ogni tazza d’acqua. Mescolare per unire e lavare i piatti normalmente. Il sale è abrasivo, quindi può rimuovere i pezzi bruciati o ostinati sui piatti.
  • Bicarbonato di sodio: sciacquare i piatti e cospargere di bicarbonato di sodio mentre sono bagnati. Usando un panno morbido per strofinare delicatamente i piatti. Il bicarbonato di sodio è abrasivo, quindi aiuterà a rimuovere cibo, terra e altri residui.
  • Aceto: unisci due cucchiai di aceto bianco per ogni tazza di acqua tiepida. Immergi i piatti per qualche minuto prima di lavarli normalmente.

Lavare I Piatti

Con questi suggerimenti, lavare i piatti non è troppo opprimente. Ora che conosci i metodi migliori per lavarti le mani e usare la lavastoviglie, sei meglio attrezzato.

Anche se, se fosse giusto, il modo migliore per lavare i piatti è comunque chiedere a qualcun altro di farlo! Questo non è il lavoro domestico preferito da nessuno.

Altrimenti, acquista una lavastoviglie. Potrebbe aiutarti a risparmiare denaro con il tempo, ma accelererà sicuramente la procedura di pulizia la sera!